Marche

Regione Marche: Contributi a fondo perduto fino a 75.000 euro alle imprese del turismo, commercio e artigianato

La Regione Marche ha pubblicato il secondo bando di concessione di contributi per favorire la ripresa produttiva delle imprese insediate da almeno sei mesi antecedenti agli eventi sismici nelle province della regione Marche comprendenti il cratere sismico (AN-MC-FM-AP). Domande dal 1 giugno.

 

 

 

Beneficiari

La misura è destinata alle imprese operanti nel settore turistico e agrituristico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato ed è volta a sostenere la prosecuzione dell’attività e la ripresa produttiva delle imprese operanti nelle province di: Ancona, Ascoli Piceno, Fermo e Macerata.

Possono accedere alla misura le imprese di qualsiasi dimensione, anche non iscritte al Registro
delle imprese:

– che abbiano registrato una riduzione del fatturato non inferiore al 30%;
– dotate di unità produttive ubicate nelle province indicate (le imprese non iscritte al Registro delle imprese devono esercitarvi l’attività)
– operative nei territori delle province indicate antecedentemente al 24 febbraio 2016 (26 aprile 2016 per la provincia di Ancona);
– se iscritte all’albo delle imprese artigiane ovvero nei settori di cui all’allegato 1 del decreto interministeriale 11 agosto 2017, se non iscritte all’albo delle imprese artigiane.

Non possono accedere ai contributi di cui al presente decreto le imprese che hanno già beneficiato del contributo in relazione al Decreto del Dirigente della Posizione di Funzione “Credito, Cooperative, Commercio e Tutela dei consumatori” n. 134 del 07/11/2019 (primo bando art. 20 bis DL 189/2016).

Le agevolazioni non possono essere concesse per attività connesse all’esportazione.

Caratteristiche e intensità dell’agevolazione

L’incentivo consiste in un Contributo in conto capitale commisurato ai costi della produzione sostenuti
dall’impresa negli esercizi 2017 e 2018 in due esercizi consecutivi individuati tra quelli intercorrenti
tra gli esercizi 2017 e 2020 compresi e nei limiti massimi della riduzione del fatturato registrata
dalla medesima impresa.

L’importo del contributo non può, in ogni caso, essere superiore a 50.000 euro per singola impresa, limite elevato a 75.000 euro per le imprese in possesso del rating di legalità.

Il contributo è concesso nel rispetto dei massimali de minimis di cui al regolamento (UE) n. 1407/2013; alle condizioni indicate nel decreto interministeriale 11 agosto 2017.

Per le sole PMI dotate di unità produttive ubicate nei comuni direttamente colpiti dal sisma che hanno sospeso totalmente o parzialmente l’attività in conseguenza degli eventi sismici, il contributo è concedibile ai sensi dell’art. 50 del regolamento (UE) n. 651/2014 relativo ai regimi di aiuti destinati a ovviare ai danni arrecati da calamità naturali. In questa fattispecie, per le imprese beneficiarie sono ammissibili esclusivamente i costi dei danni subiti come conseguenza diretta degli eventi sismici.

Le predette agevolazioni sono cumulabili con qualsiasi altra agevolazione pubblica concessa per i
medesimi costi della produzione, nei limiti dei costi della produzione stessi ai sensi dell’art. 8 del Regolamento di esenzione.

Modalità di erogazione

L’erogazione del contributo avviene in due quote:

– la prima quota, pari al 70%, è erogata entro 30 giorni dalla data del provvedimento di concessione;

– la seconda quota, pari al restante 30%, è erogata entro 30 giorni dalla data di presentazione della richiesta di erogazione da parte dall’impresa, che deve intervenire entro 60 giorni dall’approvazione del bilancio dell’esercizio 2018 dell’ultimo esercizio costituente il biennio individuato dall’impresa ai fini della determinazione dei costi della
produzione (o della dichiarazione dei redditi relativa al medesimo periodo).

Dotazione finanziaria

I fondi disponibili sono pari a euro 3.050.000,00 (anno di riferimento 2019).

Termini di presentazione

La domanda di contributo deve essere presentata esclusivamente dal 1° giugno 2020 al
1°settembre 2020 pena l’irricevibilità della stessa.

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

 

Contattaci compilando gratuitamente il seguente form

Entro 24 ore riceverai una risposta se hai i requisiti per accedere al bando e le modifiche da apportare al progetto per ottimizzare l’ammissione al contributo

Seleziona una regione:

Seleziona una provincia:

Seleziona un comune:

Cliccando la checkbox accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

I tuoi dati saranno trattati nel rispetto della legge sulla privacy n.196/2003.

Pubblicato da:

Relativi Posts