Nazionale, Novità, Opportunità di Business

Finanziamenti agevolati per l’avvio di nuove imprese di giovani under 36 e donne di tutte le età | Nuove Imprese a Tasso Zero

Nuove imprese a tasso zero” ha l’obiettivo di sostenere, in tutta Italia, la creazione di micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età.

Prevede il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro e può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili. Per il 25% residuo, si richiede il cofinanziamento da parte dell’impresa, con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari.

La dotazione finanziaria è di circa 150 milioni di euro, le agevolazioni saranno concesse fino a esaurimento dei fondi.

 

 

Descrizione

Nuove imprese a tasso zero è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.

Nuove imprese a tasso zero” è una misura a sportello, le domande sono valutate in base all’ordine cronologico di arrivo e non ci sono graduatorie.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda:

  • Imprese costituite da non più di 60 mesi in forma societaria – comprese le Cooperative – la cui compagine è formata, per oltre la metà numerica dei soci e quote di partecipazione, da:

Giovani di età compresa tra i 18 ed i 35 anni

Donne di qualsiasi età.

  • Persone Fisiche – con i medesimi requisiti – che costituiranno la società, entro e non oltre i 45 gg dalla comunicazione di esito positivo della valutazione (comunicazione di ammissione).

Ambito territoriale 

La misura è estesa su tutto il territorio nazionale.

Stato occupazionale

Tutti.

Cosa finanzia – Investimenti

I Programmi di investimento devono:

  • Avere un valore complessivo non superiore ad € 3 milioni;
  • Essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione;
  • Essere ultimati entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento (possibilità di una sola proroga di 6 mesi).

Cosa finanzia – Settori

I programmi di investimento devono essere realizzati in specifici settori:

  • Produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli;
  • Fornitura di servizi in qualsiasi settore;
  • Commercio di beni, servizi;
  • Turismo;
  • Attività della filiera turistico-culturale, finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;
  • Servizi per l’innovazione sociale, intesi come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali o soddisfano nuovi bisogni sociali.

Spese ammissibili

  • Suolo aziendale (limite 10%) ;
  • Fabbricati e opere murarie, comprese le ristrutturazioni (limite 40%, innalzato fino al 70% per il settore turistico);
  • Macchinari, impianti e attrezzature (limite 100%);
  • Programmi e servizi informatici (limite 100%);
  • Brevetti, licenze e marchi (limite 20%);
  • Formazione specialistica dei soci e dei dipendenti (limite 5%);
  • Consulenze specialistiche, studi di fattibilità economico-finanziari, progettazione e direzione lavori, impatto ambientali (limite 5%).

Spese non ammissibili

I Programmi di investimento non possono finanziare spese per acquisto di beni di:

  • Proprietà di uno o più soci dell’impresa, dei proponenti e loro coniugi parenti o affini entro il terzo grado;
  • Acquisiti con il sistema del c/visione, della locazione finanziaria, del leasing, del leaseback, della fornitura con “contratto chiavi in mano” e delle Commesse interne;
  • Investimenti di mera sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature;
  • Macchinari, impianti e attrezzature usati;
  • Costi di esercizio;
  • Spese notarili, scorte, tasse e imposte, iva;
  • Automezzi ad eccezione di quelli attrezzati come laboratorio mobile;
  • Spese di importo inferiore ad euro 500.

Caratteristiche dell’incentivo

  • Mutuo chirografario a tasso zero, a copertura massima del 75% dell’investimento ammesso (90% nel caso di imprese costituite da almeno 36 mesi e da non oltre 60 mesi);
  • Restituzione in 10 anni a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota a saldo del finanziamento concesso;
  • Rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno;
  • Apporto da parte dei soci di mezzi propri ovvero finanziamento esterno non agevolato pari ad almeno il 25% dell’investimento ammesso (10% nel caso di imprese costituite da almeno 36 mesi e da non oltre 60 mesi)Nota: su tale quota sarà possibile richiedere l’intervento del Fondo di Garanzia (L.662/96) con copertura fino all’80% dell’importo richiesto.

Risorse disponibili

I fondi a disposizione ammontano a 150 milioni di Euro.

Scadenza

Domande presentabili fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

Bando in sintesi:

  • si rivolge ai giovani fino a 35 anni e alle donne indipendentemente dall’età;
  • è applicabile in tutto il territorio nazionale;
  • prevede la concessione di mutui agevolati a tasso zero per investimenti fino a 3 milioni di euro (per singola impresa);
  • possono presentare la domanda di accesso alle agevolazioni le imprese costituite al massimo da 60 mesi;
  • possibilità di presentazione della domanda anche da parte di persone fisiche che intendono costituire una società.

N.B. L’agevolazione massima concedibile per singola azienda è di 200.ooo Euro (de minimis).

 

Un esempio per un investimento di 100 mila euro per una impresa costituita da massimo 12 mesi

Quota finanziata =  75.000 Euro

Quota a carico dell’azienda =  25.000 euro

IVA =  22.000 euro

Restituzione: in 8 anni a tasso ZERO

Rate semestrali posticipate  di 4.687,50 euro

Decorrenza restituzione: sei mesi successivi alla conclusione dell’investimento.

 

 

Continua a seguire il nostro sito per essere puntualmente aggiornato su tutte le notizie e le novità relative alle agevolazioni per le imprese

 

 

 

Contattaci compilando gratuitamente il seguente form

Entro 24 ore riceverai una risposta se hai i requisiti per accedere al bando e le modifiche da apportare al progetto per ottimizzare l’ammissione al contributo.

Seleziona una regione:

Seleziona una provincia:

Seleziona un comune:

Cliccando la checkbox accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

I tuoi dati saranno trattati nel rispetto della legge sulla privacy n.196/2003.

Pubblicato da:

Relativi Posts