Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Nazionale, Novità, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle D'Aosta, Veneto

MARCHI+3: Riapre il bando per la valorizzazione della proprietà intellettuale

 

 

Dallo scorso 11 dicembre è riaperto il bando per agevolare la registrazione di marchi comunitari e internazionali: a 7 mesi dalla chiusura dello sportello per esaurimento delle risorse, il MISE annuncia in Gazzetta Ufficiale il rifinanziamento del bando Marchi+3. 

Si tratta di una misura particolarmente apprezzata dalle PMI, in quanto ha l’obiettivo di sostenere la loro competitività nei mercati esteri attraverso una maggiore tutela del marchio.
Le agevolazioni sono dirette proprio a favorire la registrazione di marchi comunitari presso l’EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale) e la registrazione di marchi internazionali presso l’OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

Marchi+3 prevede due misure agevolative:

  • Misura A
    – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
    – deposito domanda di registrazione presso EUIPO di un marchio e pagamento delle tasse di deposito.
  • Misura B
    – Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici;
    – deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione Europea registrato presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
    – deposito domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e pagamento delle tasse di deposito;
    – deposito domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e pagamento delle tasse di deposito.

Il contributo è concesso fino all’80% delle spese ammissibili sostenute, con importi variabili in base alla Misura e a seconda del Paese di designazione, fino ad un massimo di 20 mila euro per impresa.

Le agevolazioni possono essere richieste damicro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa in Italia, titolari del/i marchio/i oggetto dell’istanza, che abbiano già ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A e/o sul registro internazionale dell’OMPI (Romarin) per la Misura B e ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito.

La dotazione finanziaria del programma è stata portata a 6.027.640 euro e permetterà anzitutto di riaprire l’istruttoria per le domande di agevolazione che erano state presentate alla data del 3 maggio 2018 e individuate dal numero di protocollo, ma non valutate per mancanza di copertura finanziaria.

Inoltre, il MISE ha annunciato la riapertura dei termini anche per nuovi potenziali beneficiari: il form per la presentazione delle domande sarà disponibile a partire dalle ore 9,00 dell’11 dicembre 2018.

L’avviso resterà aperto fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

 

Contattaci compilando gratuitamente il seguente form

Entro 24 ore riceverai una risposta se hai i requisiti per accedere al bando e le modifiche da apportare al progetto per ottimizzare l’ammissione al contributo

Seleziona una regione:

Seleziona una provincia:

Seleziona un comune:

Cliccando la checkbox accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

I tuoi dati saranno trattati nel rispetto della legge sulla privacy n.196/2003.

Pubblicato da:

Relativi Posts